martedì 12 luglio 2011

Aspettando(ti) mi sono persa.A piedi nudi cammino sull’asfalto bagnato da un temporale estivo che è durato il tempo di bagnarsi i capelli e le gambe nude.Mi sono persa e non voglio alzare lo sguardo e incrociare le finestre dei palazzi.I tuoi occhi.Resto immobile con una sigaretta che si consuma tra le labbra,muore.Muore come la speranza che in teoria è l’ultima morire.Invece,io l’ho battuta sul tempo son deceduta per prima.Tu sei un fantasma con gli occhi da rubare da quanto sono belli.Ma sei un fantasma,non esisti.

2 commenti:

  1. ciao, scrivi davvero bene, ti faccio i complimenti :)

    RispondiElimina
  2. la speranza è una trappola.

    RispondiElimina